XVIII secolo, Luigi XVI, Piemonte

Specchiera con nastrini

Legno dorato, cm 38 x 27

Luce: cm18 x 13

Ambito Piemontese, Luigi XVI, XVIII secolo

Ambito Piemontese, Luigi XVI, XVIII secolo

Specchiera con nastrini

Legno dorato, cm 38 x 27

Luce: cm18 x 13

Rispetto allo stile Luigi XV quello che si sviluppa durante gli ultimi decenni del Settecento, chiamato Luigi XVI ( anche se si diffonde prima della salita al soglio regale del re Luigi XVI) predilige le linee classiche ed eleganti, quasi in antitesi con l’abbondanza di elementi decorativi tipiche del Rococò e del Luigi XV.  Luigi XVI salì al trono nel 1774, alla morte del nonno, il longevo re Luigi XV. A differenza del suo predecessore, grande mecenate e amante delle arti, il giovane sovrano preferiva passatempi solitari e spesso bizzarri, come la costruzione di orologi o di serrature. Lo stile Luigi XVI si sviluppò dunque indipendentemente dalla volontà del re, e fu il risultato di molteplici fattori. Va detto che il successo di questo stile è dovuto in gran parte alla regina Maria Antonietta, che investì molto nel rinnovamento di arredi e decorazioni ma anche grazie al sostegno di Madame de Pompadur e Madame du Barry

Possiamo dire che il Luigi XVI è uno stile di passaggio, dal rococò al neoclassicismo, più semplice e sobrio ma sempre di raffinata esecuzione. L’elemento chiave è il rinnovato interesse per i temi della cultura classica greca e romana, che predilige forme lineari, compostezza geometrica, decorazioni simmetriche ed evocative dell’antichità. Ghirlande, foglie d’alloro, greche, motivi floreali, intarsi a sfondo mitologico, colonne e capitelli, che si uniscono a materiali preziosi quali essenze lignee, bronzo dorato e marmo, in una sintesi formale che rispecchia il gusto dell’epoca. In Italia lo stile Luigi XVI adotta la struttura irrigidita e geometrica me senza rinunciare al ricordo del gusto rocaille nella decorazione, come testimonia il presente specchio dalla cornice allo stresso tempo elaborata ma con semplicità. I nastri incrociati della cimasa sommitale sono elemento tipico del periodo mentre le volute laterali e quella  inferiore denota ancora l’interesse per lo stile del periodo precedente.

Con Ars Antiqua è possibile dilazionare tutti gli importi fino a € 5.000 a TASSO ZERO, per un totale di 12 RATE.

Es. Tot. € 4.500 = Rata mensile € 375 per 12 mesi.

Es. Tot. € 3.600 = Rata mensile € 720 per 5 mesi.

Per importi superiori a € 5.000 o per una maggiore dilazione nel tempo (oltre 12 rate), possiamo fornire un pagamento personalizzato.

Contattaci direttamente per avere il miglior preventivo.

DIRETTA TV

– DOMENICA 19.00 – 23.00 Dig.terr. 126 + 813 SKY

– In streaming sul nostro sito www.arsantiquasrl.com e sui nostri social Facebook e Youtube

Riferimenti Specifici

Menu
Chiudi
Carrello
Chiudi
Indietro
Account
Chiudi
group_work Consenso ai cookie