XVIII secolo, Pace raffigurante la Crocifissione

XVIII secolo, Pace raffigurante la Crocifissione

XVIII secolo

Pace raffigurante Cristo crocefisso

In bronzo a patina scura, cm 21 x 14,5

 

XVIII secolo

Pace raffigurante la Crocifissione

In bronzo a patina scura, cm 21 x 14,5

 

Il bronzo preso in esame è un’antica pace (in latino osculum pacis o tabella pacis), oggetto della liturgia cristiana. Si tratta di una tavoletta decorata sulla parte frontale da una scena sacra che veniva baciata dal sacerdote durante la celebrazione della messa, e poi offerta al bacio degli altri officianti e infine dei fedeli. Essa, in uso dal XIII secolo, sostituì l’usanza dell’antico bacio della pace, che aveva luogo prima della comunione, e che oggi è lo “scambio di un segno di pace” con la stretta di mano. La forma è solitamente rettangolare, con un sostegno sul retro per tenerla appoggiata in posizione sollevata sull’altare, ma esistono anche esemplari di forma rotonda. Come materiali venivano usati l’oro, l’argento, il bronzo, l’avorio o il vetro, come tecniche lo sbalzo, il bassorilievo, l’incisione o lo smalto, spesso usate in combinazione nello stesso esemplare. L’iconografia rappresentata s’indirizzava solitamente sulle feste liturgiche o sui Santi e sul tema della Passione di Gesù, come nel caso qui analizzato, dove viene rappresentata la Crocifissione di Cristo.

Al centro di uno spazio trilobato decorato da eleganti racemi vegetali viene rappresentato il Cristo crocifisso con le braccia stirate a forza sulla croce, le gambe che si incrociano sui due piedi trafitti da un solo chiodo, ed il capo, reclinato e sofferente, coronato da spine. Ai piedi della croce, contrassegnata dall’insegna INRI, iniziali dell’iscrizione Iesus Nazarenus Rex Iudaeorum, «Gesù Nazareno Re dei Giudei», prendono posto la Madonna, che sofferente si asciuga le lacrime con un fazzoletto, e l’apostolo prediletto, Giovanni, il quale giunge le mani in segno di preghiera. Colpisce la maestria dell’artista nella definizione delle figure, in particolare nella resa dei voluminosi panneggi e della gestualità dei personaggi che risulta essere di grande naturalezza ed intensità.

Il medesimo soggetto è raffigurato sul verso della pace di inizio XVI secolo, in argento cesellato in oro, di bottega lombarda, conservata presso il Museo del Tesoro del Duomo di Vigevano.

Epoca

XVIII Secolo

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “XVIII secolo, Pace raffigurante la Crocifissione”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Start typing and press Enter to search

Shopping Cart

Nessun prodotto nel carrello.