XVIII secolo, Gesù nell’orto dei Getsemani

XVIII secolo, Gesù nell’orto dei Getsemani

XVIII secolo

Gesù nell’orto dei Getsemani

 Terracotta policroma, cm alt. 18

 

XVIII secolo

Gesù nell’orto dei Getsemani

 Terracotta policroma, cm alt. 18

 

La terracotta policroma raffigura un momento particolarmente significativo della vita di Gesù, la preghiera nell’orto dei Getsemani. L’episodio, presente nei quattro Vangeli canonici, racconta che, dopo l’Ultima Cena, Gesù e i discepoli decidono di recarsi al Getsemani, un giardino il cui nome (gath shemanim) significa precisamente “torchio d’olio” e presuppone dunque la presenza di un oliveto. Una volta giunti là, Gesù lascia il gruppo degli Apostoli per pregare in disparte. È un momento di grande drammaticità: Gesù ha piena coscienza dell’imminenza e della portata degli avvenimenti della Passione e supplica Dio di potersi allontanare dalla sorte alla quale era destinato. In questo episodio Cristo si mostra profondamente umano, attanagliato dai sentimenti dell’angoscia e della tristezza. Questa umanità è resa perfettamente nell’opera presa in esame: Gesù viene rappresentato inginocchiato su uno sperone rialzato, con le mani giunte in preghiera, il capo leggermente reclinato e lo sguardo mesto, fisso davanti a sé. L’espressione del viso e la posa scomposta lasciano trasparire lo sconforto e la preoccupazione che lo affliggono. La sua veste abilmente lavorata e definita da profonde pieghe si modella seguendo le linee morbide del corpo donando dinamismo all’opera. Particolarmente raffinata è inoltre la trattazione del volto e dei capelli di Cristo, delineati dall’artista con minuziosità.

Epoca

XVIII Secolo

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “XVIII secolo, Gesù nell’orto dei Getsemani”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Start typing and press Enter to search

Shopping Cart

Nessun prodotto nel carrello.