Vilhelm Melbye (1824 – 1882), Marina in tempesta con veliero

Vilhelm Melbye (1824 – 1882), Marina in tempesta con veliero

Vilhelm Melbye (Elsinore, 1824 – 1882)
Marina in tempesta con veliero
Olio su tela, Cm100 x 170 – con cornice cm 108 x 175
Firmato e datato in basso a destra

Vilhelm Melbye (Elsinore, 1824 – 1882)
Marina in tempesta con veliero
Olio su tela, Cm100 x 170 – con cornice cm 108 x 175
Firmato e datato in basso a destra

La tela raffigura una marina in tempesta con un veliero in primo piano che solca le acque agitate, mentre sullo sfondo un’altra barca. Di grande impatto scenografico è la spuma delle onde che si infrange sulle rocce, riprese in maniera realistica e quasi fotografica; si possono osservare la porosità della superficie rocciosa, le alghe con cui sono ricoperte e i gabbiani in attesa delle loro prede.
L’opera è firmata da Vilhelm Melbye, artista danese, specializzato in marine, fratello di Anton Melbye e Fritz Melbye. Ha lavorato a Londra dal 1853 al 1866 e, nel corso della sua carriera, ha dipinto paesaggi marini, scene costiere e portuali, navi a vela e soggetti topografici in molte parti d’Europa, in particolare nella regione mediterranea. Melbye nacque il 14 maggio 1824 a Elsinore, in Danimarca. Si forma per diventare un mercante, ma poi si rivolge alla pittura, studiando sotto il fratello maggiore Anton, già affermato pittore di marine, e frequentando la Royal Danish Academy of Fine Arts dal 1844 al 1847. Ha anche preso lezioni private di disegno prospettico con Carl Dahl.
Nel 1847, fece il suo primo viaggio, in Islanda, a bordo della corvetta Valkyrien. Nel 1848 divenne uno dei primi artisti a dipingere a Skagen. Lo stesso anno si recò a Parigi passando da Düsseldorf. A Parigi studiò con Théodore Gudin (1802-1880) prima di tornare in Danimarca nel 1849. Dal 1853 al 1866 visse a Londra e fu qui che cambiò il suo nome da Vilhelm a Wilhelm. Espone dal 1847 a Charlottenborg a Copenaghen e in altri luoghi, ad esempio il 1878 a Parigi. Fu nominato professore all’Accademia di Copenaghen nel 1880, ma morì nel 1882 a Roskilde.
Vilhelm Melbye preferiva uno stile realistico, spesso anche con scene romantiche o drammatiche. Molte delle sue opere raffigurano vedute costiere o portuali dell’Europa meridionale. Fu influenzato dal fratello maggiore e insegnante Anton Melbye, ma un’altra influenza importante nella sua opera fu la scuola di Düsseldorf, in particolare la figura di Andreas Achenbach.
Ha lavorato un buon periodo della sua vita in Inghilterra e molte delle sue opere si trovano nelle collezioni britanniche. Preferiva uno stile realistico, spesso anche con scene romantiche o drammatiche e vedute costiere o portuali dell’Europa meridionale. Cambiò il suo nome in Inghilterra da Vilhelm a Wilhelm. Pertanto si trovano diverse firme da lui incluse: “Vilhelm Melbye” o “Wilhelm Melbye” o solamente con le sue iniziali “V.M.” o “W.M.”

Epoca

XIX Secolo

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Vilhelm Melbye (1824 – 1882), Marina in tempesta con veliero”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Start typing and press Enter to search

Shopping Cart

Nessun prodotto nel carrello.