Attr. a Cornelis Huysmans (1648 – 1727), Paesaggio con figure

Attr. a Cornelis Huysmans (1648 – 1727), Paesaggio con figure

Attr. a Cornelis Huysmans (Anversa, 1648 – Malines 1727)

Paesaggio con figure

Olio su tela, cm 98 x 131

Attr. a Cornelis Huysmans (Anversa, 1648 – Malines 1727)

Paesaggio con figure

Olio su tela, cm 98 x 131

 

Il paesaggio in esame è da attribuire a Cornelis Huysman, nato ad Anversa nel 1648, era un pittore paesaggista fiammingo attivo ad Anversa, Bruxelles e Malines. Huysmans occupò una posizione di primo piano nella pittura paesaggista fiamminga tra la fine del XVII e l’inizio del XVIII secolo ed era particolarmente noto per i suoi paesaggi pseudo-italiani con le montagne sullo sfondo, che mostrano l’influenza di Nicolas Poussin e Jacques d’Arthois. Alla morte prematura dei suoi genitori, il suo tutore mandò Cornelis a studiare sotto il pittore paesaggista Gaspar de Witte. Dopo aver completato i suoi studi con de Witte, Cornelis Huysmans si trasferì a Bruxelles per continuare i suoi studi, dove vi rimase tra 1675 e 1682, mantenendo comunque rapporti con la città natale. Huysmans lavorò per d’Arthois e disegnò paesaggi dalla zona di Bruxelles per qualche tempo. Nel 1675 fu ammesso come maestro indipendente della Gilda di San Luca a Bruxelles. Dal 1686 al 1688, Cornelis Huysmans si trasferì a Londra, dove sembra aver goduto del patrocinio di importanti membri della società. Ha realizzato difatti diversi paesaggi di grande formato per il mercato di Londra. L’anno seguente Huysmans si trasferì a Malines. Nel 1688 firmò un accordo con la corporazione dei pittori di Malines, che gli permise di lavorare come pittore in città. Qui Huysmans dipinse la pala d’altare raffigurante La strada per Emmaus per la chiesa di Onze-Lieve-Vrouw-over-de-Dijle nel 1690, che fa la sua apparizione sull’altare. Probabilmente, in seguito, si imbatté in alcuni problemi con la corporazione dei pittori a Malines, tornò perciò ad Anversa, dove fu ammesso come maestro nella Gilda locale di San Luca nell’anno 1706-17. Lavorò ad Anversa fino al 1716, anno in cui tornò a Malines dove continuò a lavorare fino alla sua morte nel 1727.

Il paesaggio riflette un’animazione figurativa equilibrata tra istanze realistiche, con la ripresa intensa e precisa della natura, in particolare di foreste e alberi, e di carattere arcadico e idilliaco. Mentre vi è una certa somiglianza con le opere arcadiche di Poussin e con la loro architettura classica, l’influenza maggiore sull’artista fu quella di Jacques d’Arthois. Le sue composizioni altamente decorative spesso raffigurano il bordo di una foresta con una riva sabbiosa in primo piano, una radura, per creare una diagonale che, attraverso piani sfalsati, dia ampio respiro alla raffigurazione del paesaggio. Cornelis utilizzò i contrasti tra i colori e la luce intensa, di matrice italiana, che cade dal cielo e si fa strada tra i cirri sulle strade e le figure e le tonalità scure dei tronchi degli alberi e del fogliame che lancia ombre con l’intento di donare un effetto drammatico a tutta la composizione, data anche dalle audaci e sfrangiate pennellate. L’aspetto decisamente mediterraneo è stato ulteriormente enfatizzato dalla sua scelta di vegetazione e architettura, dal sapore meridionale. Huysmans riuscì così a dare ai suoi paesaggi un’aria di aerea grandiosità. Nella sua pittura si intrecciano ascendenti seicenteschi della pittura paesaggista, da Salvator Rosa a Gaspard Dughet, fino ad artisti operanti nel Settecento con risultati vicini alle opere di Van Bloemen e Van Lint. Le intonazioni arcadiche, a cui alludono le figure qui rappresentate presentano quell’inventiva sospesa tra la fantasia e indirette riprese realistiche.

Le sue opere sono nelle collezioni di vari musei tra cui il Louvre a Parigi, il Museo dell’Ermitage a San Pietroburgo, l’Art Institute di Chicago, la Gemäldegalerie Alte Meister a Dresda, la National Gallery of Scotland a Edimburgo, il Musée Fabre a Montpellier. Si vedano pertanto tele apparse sul mercato che rispecchiano i molteplici influssi ricevuti dalla pittura internazionale.

Epoca

XVII Secolo

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Attr. a Cornelis Huysmans (1648 – 1727), Paesaggio con figure”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Start typing and press Enter to search

Shopping Cart

Nessun prodotto nel carrello.